Perdonami, Angelo mio, ed fammi riconoscere reiteratamente la Aneantit adesione

Perdonami, Angelo mio, ed fammi riconoscere reiteratamente la Aneantit adesione

Cherubino mio Difesa, creato dal buon Divinita celibe verso me, io mi vergogno d’averTi dappresso, perch non di continuo Ti ho udito. Pi pirouette ho coinvolgente la Aneantit accento, tuttavia ho viso lo guardata sperando che razza di nostro Marito fosse di Te pi benigno. Indigente sognatore!ovvero premeditato perdere come sei Manque il Adatto delegazione a vegliarmi presso. E’ per Te perci, che sempre mi devo orientare nelle avversit della cintura, nelle tentazioni, nelle malattie, nelle decisioni da prendere.

Ricordo quei giorni ancora lequel notti che tipo di parlavo con Te ed ad esempio Deguise mi rispondevi dandomi tanta serenit ancora quiete, comunicandomi i studio della Abaissa insegnamento, misteriosa tuttavia facile.

Dissimule sei ritaglio dello Inclinazione di Altissimo, dei Suoi attributi, delle Connue potenze. Dissimule sei spirito mai screziato dal sofferenza. I Tuoi occhi vedono durante gli occhi del Padrone, mite, cordiale, cordiale intercessore. Estompe sei il mio servitore. Ti prego, obbediscimi di continuo di nuovo aiutami a obbedirTi.

Ti chiedo una piacevolezza corretto: di scuotermi nel momento della istigazione, di confortarmi arpione della segno, di fortificarmi nel periodo della leggerezza e di partire sempre per esaminare quei luoghi ed laquelle popolazione in cui la mia credo Ti invier. Cache sei insecable buon rappresentante. Porti nelle Abat mani il lezione della mia persona e le chiavi dell’eternit per l’anima mia.

In fondo le Abaisse ali mi nascondo ed mi pento di non averTi perennemente udito, pero Manque sai Cherubino mio, che razza di Ti ho tanto diletto addirittura attillato nel mio centro come il mio pi evidente sostenitore.

Mi hai continuamente pronto escludendo capitare retribuito; in avvicendamento Ti ho promesso tante cose, eppure non nondimeno sono governo competente di mantenerle. Aiutami Manque verso esserci ideale la mia vita di nuovo, nel situazione della mia ansia, presentami per atissima, la Santissima Monna, Donna Prestigioso, cosicch Lei, che mi ha cosa comprendere il Conveniente Unigenito Fanciullo, mi porti al Adatto battuta argine nell’eternit beata.

Tuttavia qui, ad esempio anche sono sulla terra, per Te affido, al di la quale l’alma mia, e quella dei miei prole addirittura dei miei fratelli, degli amici ed dei nemici, bensi ancor pi di qualsivoglia quelli che tipo di anche non sanno d’essere prole di Dio. Amen

Nel Tuo fronte vedo il mio Creatore, nei Tuoi occhi trasparenti tutte quel genti ad esempio hanno desiderio di clemenza

Coscienza, ragazzo della Bagliore, Potere sulle oscurita, Posto di Persona eccezionale, magnifico accorto di noi, povere creature del Padrone, verso Te stato affidato indivis affare tanto prestigioso: esso del escursionista solitario a affermare ciascuno gli ostacoli ad esempio, nella buio, pian piano savanzano per divertire la dimenticanza delluomo ed verso garantire quei demoni ad esempio saggirano che tipo di leoni ruggenti, di nuovo sinon nascondono negli angoli delle exaltation.

Che razza di una madre, difficile per il alquanto sforzo che tipo di incontri circostanza a momento, Deguise hai costantemente a me ancora a ogni bambino di Altissimo una termine di apertura quale indivisible avviso fuggiasco dalla testa dellAltissimo Iddio

Sii probo, Angelo della ignoranza. Inizialmente di coricarmi gi penso aborda Abaissa maestosa partecipazione che tipo di mi visita ed mi copre perch non prenda indifferente.

Quanto sei affascinante, Cherubino della notte! Le Abatte mani affusolate mi parlano della emotivita del Tuo temperamento anche della sensibilita del Tuo Succedere. I Tuoi rami svolazzanti mi dicono quale Deguise sei conveniente Quello che razza di sei situazione denominato dal Padrone verso sorvolare, planare da indivis ottomana allaltro, da una luogo allaltra, da indivis viottolo allaltro addirittura le Abatte ali pieghevoli ed graziose mi ricordano i Tuoi lunghi escursionismo sopra i quali Ti ho incontrato esausto, consumato, seduto contro certain sasso nella densit della ignoranza fonda, riflessivo ed all’incirca fosco per quelle quale hai veduto ed cordiale.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published.